LE 4 B per vivere in salute: BENE, BENESSERE, BONTÀ E BELLEZZA

Che cosa significa vivere in salute?

A quali parti di noi bisogna portare la propria attenzione nel quotidiano?

 

VIVERE BENE

Col termine “bene” si indica tutto ciò che per gli individui appare desiderabile e tale che possa essere considerato come fine raggiungere nella propria esistenza. Applicare questo concetto alla nostra quotidianità, per vivere in salute, fa porre l’attenzione ai desideri, a ciò che si pensa renda davvero felici e faccia vivere bene. Poiché ogni persona è in relazione con l’ambiente che la circonda, conoscere meglio in che modo si può far emergere da sé stessi il BENE nel vivere presente e realizzare i propri desideri ha lo straordinario effetto di rendere sereni e amorevoli.

Nella nostra società troppo spesso si confonde ciò che fa bene con la materialità. Ci vengono proposti continuamente modelli  di felicità legati al possedere qualcosa nella materia. Soldi, automobili, vestiti, case, oggetti e così via. Forse sarebbe utile approfondire meglio la questione e cominciare una ricerca interiore per capire cosa si intende col concetto di vivere BENE e provare a pensarlo “oltre la materia”.

Ecco alcune domande su cui riflettere: Siamo davvero così sicuri che “possedere cose” sia fonte di gioia, realizzazione e salute? Immaginiamo di essere circondati di ogni desiderio materiale di cui sentiamo la necessità: siamo sicuri di essere davvero felici e di vivere bene una volta ottenuto ciò che pensiamo ci renda felici?  Dove risiede dentro di noi il concetto di BENE? Che esperienza abbiamo nella nostra vita di ciò che ci fa BENE?

VIVERE IN UNO STATO DI BENESSERE

Il benessere non è solo una questione di ricchezza o povertà, un fattore socio culturale, bensì è un insieme di componenti che favoriscono la sensazione interna di essere abbondanti, traboccanti di vitalità e giovinezza a qualsiasi età. E’ importante quindi portare attenzione a come pensiamo, come parliamo e come agiamo. Siamo vitali o spenti? Il nostro umore ci fa cambiare la percezione delle cose? A cosa colleghiamo la sensazione del nostro benessere? Il benessere è legato allo stile di vita che conduciamo, alla salute, all’alimentazione, alle relazioni sociali e familiari, al lavoro. Sviluppare la capacità di portare attenzione ed equilibrio in ogni area citata ci aiuta a stare meglio. Interrogarsi su quale sia la componente della nostra vita che manca di reale benessere è un punto fondamentale per porvi rimedio e permettere di stare bene anche alle altre.

VIVERE CON BONTA’

La bontà è un valore che, se manifestato, ha il potere di influenzare positivamente ogni ambito dell’esistenza e concede la sensazione del vivere in uno stato di salute mentale, emotiva e fisica. Parte tutto da noi: essere buoni e amorevoli con sé stessi, accettarsi, sentirsi uniti interiormente nelle luci e nelle ombre è un passo fondamentale per stare in salute. Cercando di sviluppare quotidianamente quest’atteggiamento, si può generare una profonda gentilezza in ogni ambito della propria vita. Non è sempre facile ma portare attenzione alla propria bontà, sceglierla rispetto a sentimenti distruttivi e alla rabbia, sicuramente più di moda. Regalarsi il potere di creare nella realtà che ci circonda un flusso positivo per noi e gli altri legato alla sensazione della bontà è un punto importante per la nostra salute.

VIVERE CON BELLEZZA

Vivere rivolgendo lo sguardo a ciò che di bello esiste in noi e negli altri è la miglior medicina, soprattutto in questi tempi così faticosi. Migliora la collaborazione, l’apertura interiore e mentale e crea valore. Allenarsi a osservare la bellezza e diventare parte di essa è un punto di partenza rivoluzionario che permette a chiunque di aprirsi e ricevere ciò che la vita ci regala.

«Fate tutto il bene che potete con tutti i mezzi che potete, in tutti i modi che potete, in tutti i luoghi che potete, tutte le volte che potete, a tutti quelli che potete, sempre, finché potrete » (John Wesley)

 

Categorie: benessere